Oltre ai commercianti saranno coinvolti anche i residenti

Di Ermanno Eandi

Finalmente anche quest’anno  Via San Secondo avrà le luci di Natale, attese da tempo, a volte in bilico tra il non metterle,  ma adesso finalmente ci siamo.

Per capire come saranno intervistiamo Alfredo Orto, il presidente dell’Associazione Commercianti di Borgo San Secondo.

Presidente, le mettiamo le luci?

Con tanta fatica, molto probabilmente ci riusciamo.

Come mai tanta fatica?

Perché i commercianti sono un po’ demotivati a contribuire, tutti hanno le loro ragioni più o meno valide, ma come presidente ritengo che sia corretto che tutti contribuiscano alla spesa, così ci sarebbe stato un costo minore o avremmo potuto offrire delle luci più belle, o la filodiffusione nella via.

Il costo per le luci è di circa 6 euro al mese spalmati nell’arco di anno, secondo lei, la scarsa adesione  è perché non credono alla proposta dell’Associazione o perché non sono interessati alle luci?

Come lei dice il costo è bassissimo, ma purtroppo molti accampano scuse poco credibili.

Un motivo potrebbe essere anche l’avversione nei suoi confronti?

Lo escludo assolutamente da parte della stragrande maggioranza dei commercianti. Detto questo non posso piacere a tutti. Le dirò di più, tra i coloro che non aderiscono, c’è qualcuno che ha una scusa  alquanto bizzarra, pensi che mi hanno riferito che, tra le varie motivazioni che hanno accampato, un commerciante ha detto: “Non contribuirò alle luci di Natale finché Orto sarà il presidente”.  Io  ritengo che nonostante le mie dimissioni, il commerciante in questione non metterebbe ugualmente la quota.

Come saranno le luci di quest’anno?

Saranno bellissime, sono delle stelle tridimensionali da due metri per due, bianche a luce fredda. Degne della Via.

Visto che costano così care, non converrebbe acquistarle?

Sarebbe una pessima idea. In primis dopo un po’ sarebbero obsolete, in più ci servirebbe un magazzino dove stiparle, gli elettricisti che certificano l’impianto, il costo del contatore, il montarle, la manutenzione e l’assicurazione, ritengo che sia di gran lunga meglio noleggiarle, così possiamo cambiarle ogni anno e con pochi spiccioli non avere preoccupazioni.

Quando si illuminerà Via San Secondo?

Presto, stiamo ancora raccogliendo le ultime quote.

Però quest’anno c’è una novità, pensate di coinvolgere anche i residenti…

Secondo me è una buona iniziativa, perché anche loro beneficiano delle luci, quindi una raccolta fatta in maniera equilibrata e trasparente, perché Via San Secondo è di tutti.

Come si può contribuire?

In due modi uno tramite Satispay (cercando Borgo San Secondo) e abbiamo attivato dei punti di raccolta presso alcuni commercianti fidatissimi.

Quali sono i punti di raccolta?

Monteleone Sposi: Via San Secondo, 11/c  – Gora Servizi Immobiliari: Via San Secondo, 28/a – Colorificio Morano: Via San Secondo, 28/b, Farmacia del Leone: Via San Secondo, 46 – Gallo Regali: Via San Secondo, 33 – Il cassetto di Penelope: Via San Secondo, 60/b – Risuolifico Tacco Espresso: Via San Secondo, 49/d.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *