Il saluto del presidente della Circoscrizione I ai lettori

Siamo Onorati di ricevere e pubblicare, il saluto che Massimo Guerrini, il presidente della Circoscrizione I, ha voluto offrire alla nostra testata  Dallo scritto del presidente, Torino appare tra luci e d’ombre, illuminata e radiosa del fulgido passato ma opaca e con notevoli carenze in progetti di sviluppo per il futuro

Gentili residenti del Borgo San Secondo,

io penso che Torino può essere grande, orgogliosa, produttiva e dinamica ,  quindi uniamoci e diamo un futuro di sviluppo alla nostra città.

Negi ultimi vent’anni,  la città è rinata, ha abbandonato la tuta da urbe operaia e si è vestita elegante, facendo un enorme salto di qualità, questo sotto gli occhi di tutti.

Questi risultati sono stati ottenuti grazie al Piano Strategico che ha permesso lo sviluppo di importanti progetti e investimenti infrastrutturali con l’apporto condiviso di investimenti pubblici e privati, fino ad arrivare periodo di massimo fulgore delle Olimpiadi del 2006.

Inoltre Torino è una delle città d’arte in maggiore crescita in Italia,  ed ha avuto il merito di entrare a pieni voti nella Top 10 delle più visitate .

A trainare questo trend in crescita, è stata una rinnovata vocazione culturale che si riflette in particolare nelle zone centrali ‘riscoperte’ della nostra città.

Una di queste è certamente  Borgo San Secondo, un quartiere residenziale, commerciale e di servizi molto piacevole ed elegante all’interno della nostra Crocetta, sul quale molto è stato fatto ma molto resta ancora a fare.

Infatti  dobbiamo fare i conti con il   clima di incertezza che regna sullo sviluppo dell’intera nostra città.

Attualmente manca una visione chiara sul futuro, manca un progetto.

Se chiediamo ai nostri cittadini e ai residenti dei nostri quartieri  dove sta andando Torino, è probabile che non sappiano darci una  risposta concreta ma che rivolgano il pensiero al passato e lo sguardo  rivolto solo all’indietro e questo non né bello e né giusto.  Questo perché sembra che l’attuale amministrazione guardi più all’oggi che al domani,  senza programmazione non c’è futuro.

Bisognerebbe, invece fare squadra, valorizzando le competenze e le capacità che i nostri quartieri sanno offrire: cittadini, commercianti, artigiani, imprese, operatori turistici,  annusare i profumi dei borghi, accompagnarli nei loro eventi, ascoltare i loro problemi, e,  dopo una saggia analisi, lavorare tutti insieme per rendere Torino più competitiva e attraente, questo è il compito  dell’amministrazione cittadina,  ed è un impegno che tutti noi amministratori della città dobbiamo assumerci per dare un buon servizio alla comunità . che possiamo e dobbiamo dare.

Un caro saluto a tutti e buona fortuna alla nuova testata che narrerà ottimamente le gesta del Borgo San Secondo.

                                                                                                                                                                                                              Massimo Guerrini

                                                                                                                                                                                    Presidente Circoscrizione Uno Centro-Crocetta

One thought on “Massimo Guerrini: diamo un futuro di sviluppo alla nostra città.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *